italiano
english
chinese
turkish
  home page profilo dell'azienda prodotti offerti da R.O. area downloads news contatti
 
 

Le principali caratteristiche dell'ottimizzatore Perfect Cut sono le seguenti:
Sfrido tra i migliori al mondo.
Facilità di sezionatura.
Linee di taglio ottimizzate per avanzi e sezionatura.
Ottimizzazione spinta dei percorsi di taglio, con visualizzazione del percorso di taglio anche "step by step".
Interfacce verso i controlli numerici più diffusi, sia attraverso porta seriale che attraverso floppy disk (COPMES, ITALMEC, ELETTROFLEX, IANUA, TRE STELLE, VALMAC, TECNOMETAL, BAVELLONI, BYSTRONIC, BOTTERO, FOREL, INTERMAC, GFPM, CSM).
Perfect Cut screenshot
(clicca l'immagine per ingrandire)
Possibilità di utilizzare qualsiasi stampante configurabile in ambiente WINDOWS.
Gestione del Vetrocamera, con suddivisione automatica in tanti sottoproblemi quante sono le famiglie interessate, comprensiva di gestione listelli.
Possibilità di introdurre gli ordini di taglio anche con famiglie di materiali diverse, con scomposizione automatica in sottoproblemi.
Grafica di stampa completa e potente.
Stampa delle etichette, ampiamente configurabile secondo le esigenze del cliente.
Gestione degli avanzi riutilizzabili, per famiglie di materiali.
Gestione della Molatura (anche differenziata per singolo lato).
Misure in decimi di millimetri, oppure in pollici standard o pollici di Taiwan.
Gestione ottimizzata della tolleranza della misura (impostare un millimetro di tolleranza sulla misura dei pezzi a volte può determinare uno sfrido di parecchio inferiore).
Gestione dei rifili, della distanza minima tra l'ultimo pezzo tagliato e il bordo lastra e della distanza minima tra taglio Z e taglio X (necessarie per poter spezzare il vetro).
Gestione ottimizzata dei bordi (consente di arrivare esattamente sul bordo nel caso di lastra ben rifilata).
Gestione striscia Z per aggirare il vincolo di distanza minima di taglio.
Gestione della direzione della vena (per vetri con direzione vincolata).
Gestione della tolleranza sul numero dei pezzi tagliati (utile per commesse standard, per finire l'ultima lastra).
Gestione dell'eventuale vincolo sulla direzione del primo taglio.
Gestione del vincolo sul numero massimo di misure diverse nello stesso schema di taglio.
Gestione del vincolo che le componenti di uno stesso vetrocamera vengano tagliate nello stesso schema.
Gestione delle priorità tra le misure (quali pezzi tagliare prima degli altri).
Possibilità di ordinamento degli schemi di taglio per misura lastre.
Gestione del "Recupero scarti" per ottimizzare le misure degli avanzi riutilizzabili.
Gestione del vetro sfalsato (anche con misura e molatura diversa tra le varie componenti).
Possibilità di introdurre fori o squadrature semplici direttamente sul pezzo.
Postprocessor impostabile a livello di famiglia (es. taglio il float su una macchina e lo stratificato sull'altra).
Descrizione, cliente, ordine, lavorazione visualizzati su schema di taglio.
3 campi note per etichette.
Possibilità di operare in modalità batch (lancio di una sequenza di elaborazioni, stampe, etc).
Possibilità di eliminare degli schemi (esempio ultima lastra non completa) con la facoltà di accodare i vetri non tagliati su un nuovo progetto, assegnando una priorità più alta per finire le commesse precedenti.
Ampia configurabilità.
Possibilità di attivazione in remoto delle opzioni software.
Import/export di problemi da/verso file ascii, con possibilità di accodare problemi.
Interfaccia verso piegacanaline Lisec, Forel, Valmac e Rjukan.
Indicazione del costo per preventivi.
Tempo di elaborazione controllabile ed impostabile.
Ottimizzazione e stampa in background (si possono eseguire contemporaneamente altre operazioni, ad esempio inserire i dati di un nuovo progetto).
Interfaccia diretta verso sagome (formato proprietario, DXF, parametriche), attivabile direttamente dall'ottimizzatore o dal software gestionale, con possibilità di applicare direttamente "metodi" quali specularità, offset per molatura, bordatura, fattore di scala, eliminazione automatica delle entità o parti delle stesse nei pressi del bordo del quadrotto che contiene la sagoma.

Perfect Editor

Il software permette di riprendere i layouts forniti dall'ottimizzatore e modificare la disposizione dei pezzi o anche solo le linee di taglio, per ottimizzare le misure degli avanzi riutilizzabili. E' di norma utilizzato per riprendere l'ultima lastra, di solito incompleta, aggiungendoci nuovi pezzi per poterla utilizzare completamente. E' molto semplice da utilizzare e molto efficace. E' consentito creare la soluzione di un progetto completamente ex novo, spostando una lastra dalla finestra progetto alla finestra schema di taglio, e poi inserendo via via i pezzi desiderati, anche con modalità multipla (fino ad esaurimento dello spazio). Per manipolare gli schemi di taglio la finestra progetto è utilizzata come area di parcheggio dove inserire i pezzi temporaneamente eliminati per disporli in maniera diversa oppure in un diverso schema di taglio. Utile risulta anche l'indicazione delle misure delle maggiori aree di sfrido, che consente di conoscere a priori se un pezzo vi può essere contenuto. Si possono eseguire alcune operazioni (Rotazione, Duplicazione, Cancellazione) prima scegliendo la funzione e poi selezionando uno o più pezzi interessati. Si possono poi spostare i pezzi da una parte all'altra o dal layout all'area di parcheggio o viceversa, semplicemente trascinando il pezzo nel luogo desiderato. Si può spostare un intero traverso prima o dopo un altro o all'inizio / fine di uno schema di taglio. Si possono cancellare anche uno o più schemi di taglio, o cambiare la molteplicità degli stessi. Con il doppio click su una linea di taglio si può invertire la stessa (ovviamente deve arrivare fino ad incontrare un taglio preesistente o il bordo). Il modulo è completamente integrato a Perfect Cut.

torna su

 
 


web design by